Open/Close Menu
Wedding Planner a Padova, Venezia, Treviso e ovunque

Come si lavora con i fornitori per la prima volta

Una prima volta c’è sempre. C’è il primo matrimonio organizzato, c’è il primo matrimonio sotto la pioggia, e c’è la prima volta con un fornitore. A volte gli sposi scelgono un fornitore di fiducia, sottopongono alla mia visione un fotografo che conoscono, un fiorista professionista loro amico, che scelgo di valutare insieme a loro con la stessa franchezza con cui propongo loro altre opzioni.

Per arrivare a questo punto chiedo sempre loro di verificare che la persona con cui andiamo a lavorare sia effettivamente un professionista e non un hobbista, non un “amico di”. Per il resto, non ho mai preconcetti purché sia possibile valutare una rosa di fornitori, anche da comparare tra loro.

Durante l’incontro con il fornitore cerco di capire stile, mood, caratteristiche personali del partner con cui ci stiamo rapportando, per capire non solo se possa essere un valido collaboratore, ma anche se possa essere adatto alla squadra che stiamo andando a formare.

La squadra di fornitori è fondamentale: il catering e il fiorista, il light designer e il maitre, chi crea la stationary grafica e chi crea le bomboniere, foto e video marker, sono tutti ruoli complementari che è bene sappiano dialogare tra di loro, con personalità affini e tutte portare allo stesso spirito di collaborazione.

Dal mio punto di vista, infatti, l’obiettivo è quello di portare a casa il risultato, il successo del matrimonio, quindi il fornitore deve rispondere a bene queste esigenze ed essere complementare al lavoro di gruppo. Per ogni tipo di fornitore, poi, andiamo ad analizzare specifiche caratteristiche da utilizzare come metrica di comparazione. E quel giorno cerco di non mettere più di un paio di fornitore “nuovi” in una squadra che ho già testato, singolarmente o insieme, per potermi concentrare sull’armonia del gruppo e sull’integrazione dei nuovi elementi. E voi come valutate nuovi fornitori per le vostre nozze? Vi fate influenzare da chi lavora già insieme o preferite rischiare e scegliere fornitori che non si conoscono tra loro ma che hanno un portfolio in linea con il vostro mood?

The following two tabs change content below.
Avatar
Mi chiamo Elisabetta e sono un'organizzatrice di matrimoni su misura: affianco gli sposi nella costruzione del percorso che li porterà al giorno delle nozze, con originalità e affidabilità. Sono curiosa e sorridente, ho sempre con me un quaderno e tante idee.
© 2018 Un giorno su misura - P.IVA 04859620280 - Credits: Web Design di Studio Madesign e fotografie di Officine BiancospinoPrivacy PolicyCookie Policy