Open/Close Menu
Wedding Planner a Padova, Venezia, Treviso e ovunque

Mi sposo: come scelgo i testimoni di nozze?

L‘organizzazione di un matrimonio è un momento magico e molto intenso, te lo diranno in molti. Solo le altre spose e gli addetti ai lavori ti confideranno che il cammino è lungo e che nel tragitto incontrerai tensioni e qualche pensiero di troppo.
Facciamo un esempio pratico: come scelgo i testimoni di nozze?
Si tratta di scelte intime e personali, su cui gli sposi sono chiamati a confrontarsi. Per alcuni la scelta sarà facile, per altri più complessa.
Ci sono coppie di sposi che hanno moltissimi amici, altri che ne hanno solo due, chi sceglie tra i parenti e chi ha l’imbarazzo della scelta, ma ci sono delle variabili che restano tali per tutti. Ed è su queste che vorrei aiutarti, condividendo insieme il mio punto di vista.

1. Giocate d’anticipo, ma non troppo É giusto dare alla persona il giusto tempo per organizzarsi, ma non esagerare con il preavviso. Soprattutto in caso di rapporti instabili, una scelta prematura potrebbe penalizzarti nel giorno del matrimonio.
Quando inizi a familiarizzare con la scelta verso una persona a voi più vicina, prenditi del tempo per rifletterci e per valutare in modo oggettivo il senso del vostro rapporto.
Se puoi, evita la nuova collega di lavoro che ti sta simpatica a pelle con cui hai scambiato dieci minuti di conversazione alla macchinetta del caffé. O almeno, trascorri un po’ più di tempo insieme prima di dirle che sarà la tua testimone di nozze.

2. Dai il giusto peso alle cose Se per te il ruolo dei testimoni riveste una grande importanza, comunicalo. Alcune persone si aspettano che essere testimoni di nozze voglia dire firmare un registro e avere un posto vicino agli sposi quando diranno sì, lo voglio. Niente di più.
Non c’è nulla di male, ma se per te le cose stanno diversamente fai bene ad essere chiara. Se ti aspetti che i testimoni condividano le scelte di coppia e che vi accompagnino lungo il cammino del matrimonio, devi spiegare loro l’impegno che si stanno prendendo.
Non tutti sono pronti a farlo o interpretano il loro ruolo in modo così profondo.
Sapere quali sono le tue aspettative e quali quelle delle altre persone scelte eviterà dispiaceri a tutti.

3. Ripetete dopo di me: diciamo NO al senso del dovereNon permettere al senso del dovere di decidere per te: se sei stata testimone a un matrimonio, non sentirti obbligata a chiedere alla stessa persona di ricambiare il gesto. Forse in quel momento eravate più legate (ti rimando all’ultimo punto al riguardo) o per lei eri la scelta migliore: non sentirti in colpa se per te non è così.
Se però pensi che si aspetti una spiegazione, gioca d’anticipo: lei lo apprezzerà e tu sarai libera di scegliere chi più desideri.

4. Ringrazio, rifiuto e vado avanti Succede di rado, ma succede. La persona che hai scelto come testimone ti ha detto no, grazie. E adesso?
La delusione è normale e fisiologica, non respingerla. Vai a fondo della questione, chiedi spiegazioni se lo ritieni utile: forse la persona non condivide la stessa importanza che tu dai al ruolo? Forse non ti sente così vicina? O forse non ti ha mai detto che la persona che stai per sposare non le piace?
Congetturare non ti servirà a nulla, chiedi e ascolta cosa ha da dirti l’altro. Preferisci una persona che ti deluda dopo? Di questo tipo di situazione ti parlerò al prossimo punto.
Nel frattempo, metabolizza il dispiacere, non ignorarlo, e soprattutto non cercare un facile rimpiazzo. Prenditi il tuo tempo.

5. Nessun rimpianto Hai scelto dei testimoni di nozze ma dopo qualche mese dal matrimonio hai scoperto che forse la scelta non è stata delle migliori? Pazienza. Oppure sono passati degli anni e i rapporti sono molto cambiati?
Il tuo Grande Giorno è passato, è stato comunque un successo e il coronamento dell’amore: le situazioni si evolvono sempre, le persone sono isole che si avvicinano e si allontanano, è nell’ordine delle cose. Accettarlo farà di te una persona più saggia.
Se quando hai scelto un’amica come testimone eri felice della tua scelta, non avrai nulla da rimproverarti. Quindi non farlo.

C’è qualche altro suggerimento che ti piacerebbe avere in proposito?

Se nel frattempo vuoi capire come comunicare la notizia delle tue nozze ad amici e parenti, scopri questo post nel blog: è proprio quello che ci vuole per te!

The following two tabs change content below.
Avatar
Mi chiamo Elisabetta e sono un'organizzatrice di matrimoni su misura: affianco gli sposi nella costruzione del percorso che li porterà al giorno delle nozze, con originalità e affidabilità. Sono curiosa e sorridente, ho sempre con me un quaderno e tante idee.
Write a comment:

You must be logged in to post a comment.

© 2020 Un giorno su misura - P.IVA 04859620280 - Credits: Web Design di Studio Madesign e fotografie di Officine BiancospinoPrivacy PolicyCookie Policy