C’è una scelta ancora più suggestiva di sposarsi a Venezia, ed è quella di sposarsi in una delle sue isole: più riservate e uniche, lontane dal clamore del centro città, possono riservare sorprese speciali.

Se non vi è mai capitato, il mio consiglio è di organizzare un tour (ehi, posso aiutarvi anche in questo!) per capirne davvero la bellezza.
In questo caso, però, dovete essere pronti a organizzare un matrimonio al di fuori della zona del Canal Grande e delle classiche atmosfere veneziani, lontani dai palazzi affrescati e dagli hotel con bellissime terrazze panoramcihe. Le isole che circondano Venezia sono un’altra cosa, sono per un matrimonio più intimo e coccolo, sono adatte a voi se amate quella parte di Venezia un po’ più originale e fuori dagli schemi, se siete alla ricerca di un lato non convenzionale anche in una delle città più conosciute al mondo.

L’isola di Murano e the Glass Cathedral

A Murano trovate l’ex-chiesa di Santa Chiara, chiesa non più consacrata e diventata uno spazio polifunzionale caratterizzata da lampadari in stile veneziano che le hanno fatto guadagnare il nome di The Glass Cathedral. È un luogo davvero unico, scenografico e ricco di scorci interessanti dove può avere luogo il vostro ricevimento nuziale.

Servizio fotografico all’Isola di Burano

La particolarità dell’isola di Burano è quella di case dai colori sgargianti e tutti diversi: un vero pout-porri di nuance, da scegliere ad esempio se avete dato al vostro matrimonio un’impronta vivace e frizzante. Potete anche scegliere di fare una passeggiata qui per qualche foto indimenticabile, purché in linea con lo stile delle vostre nozze.

L’isola di Torcello e matrimonio alla Locanda Cipriani

Se vi piace uno stile più intimo, raffinato anche se a contatto con il verde della natura, una bella proposta che mi sento di farvi è quella dell’isola di Torcello: è un’isola della Laguna di Venezia capace di ospitare anche la cerimonia religiosa (con la chiesa di Santa Fosca). Inoltre, ha una location bellissima per il ricevimento che è Locanda Cipriani, che può essere organizzata anche per il rito simbolico. Vi piace l’idea?

Il mio consiglio, in questo caso, è chiedervi cosa davvero vi ha fatto innamorare di Venezia a tal punto da sceglierla come meta per le vostre nozze: di conseguenza, dovreste sapere rispondere alla domanda sul tipo di matrimonio che sognate. Scenografico, unico, indimenticabile come una visione onirica, oppure intimo, riservato, stretto come un abbraccio: la vostra risposta vi guiderà nella scelta della destinazione migliore, se Venezia o una delle sue isole.

Avete bisogno di aiuto? Scrivetemi

Come vi chiamate?

Qual è la vostra email?

Come posso aiutarvi?

Elisabetta Bilei Wedding Planner