Vi consiglio alcune tra le dimore storiche e i palazzi d’epoca più interessanti per sposarsi a Venezia.

Palazzo Nani Bernardo

Per un matrimonio intimo a Venezia, con circa 50 ospiti, una delle soluzioni che più preferisco è Palazzo Nani Bernardo: nel piano nobile è possibile allestire un bellissimo tavolo imperiale, mentre le salette adiacenti sono perfette per allestire l’aperitivo o una cerimonia simbolica.

In caso di beltempo considerate inoltre che Palazzo Nani Bernardo possiede uno dei più bei giardini all’italiana della città, dove è possibile ospitare il rito simbolico e un aperitivo a passaggio, oltre che organizzare uno dei più speciali servizio fotografico di matrimonio a Venezia.

Palazzo Contarini della Porta di Ferro

Palazzo Contarini della Porta di Ferro è uno spazio speciale dove organizzare il matrimonio a Venezia: raggiungibile in taxi acqueo da ovunque deciderete di celebrare il rito, il Palazzo può ospitarvi nel suo giardino per un aperitivo unico e nel salone del piano nobile per il ricevimento. Dalla terrazza adiacente al salone è possibile ammirare lo skyline della città.

Il taglio torta può essere effettuato nel giardino all’esterno, sul pozzo, e la festa danzante nel salone al piano terra (usufruibile anche per l’aperitivo in caso di maltempo).

In più, Palazzo Contarini della Porta di Ferro dispone di alcune camere che, se prenotate in toto per voi e i vostri ospiti, vi permetteranno di gestire la festa con limiti di orario molto più flessibili.

Ca’ Sagredo

Ca’ Sagredo è sicuramente una delle più belle location per matrimoni tra i palazzi storici di Venezia: dalla sua scalinata indimenticabile a quell’atmosfera regale e sofisticata che emerge in ogni dettaglio, si caratterizza per essere tra le location più amate della Laguna. La vedo molto appropriata anche come location in cui organizzare un sofisticato matrimonio di Carnevale: immaginate sposo e sposa fare capolino con una maschera affascinante e unica a contornare il loro viso?

Si presta comunque come location di classe per ogni occasione dell’anno: se sceglierete Ca’ Sagredo, il lavoro del floral designer dovrà essere quello di enfatizzare la sua naturale bellezza, anche tramite l’utilizzo di candele e composizioni eleganti e ricche.

Palazzo Zeno

Una residenza d’epoca di charme e classe è Palazzo Zeno: appena vi si aprono davanti le sue porte, vi sembrerà di fare un salto nel tempo e di entrare in un luogo che ha mantenuto inalterate la poesia e la magia di un tempo lontano.

Come ogni più bel palazzo veneziano, l’ampio salone dalle pareti affrescate si allunga verso l’ampia vetrata che affaccia sulla Laguna, mentre nella corte possiamo allestire una scenografia indimenticabile per il taglio della torta e la festa.

Palazzo Pisani Moretta

Vi consiglio anche una visita a Palazzo Pisani Moretta: dal nome meno noto degli altri due, ma sicuramente di alto impatto emozionale: è la location giusta se siete innamorati delle stanze affrescate e dei classici e unici lampadari veneziani.

Questa location è perfetta per un classico matrimonio da sogno, in perfetto stile veneziano: vi immagino immersi in questa atmosfera principesca e sofisticata, con i vostri abiti dal taglio sartoriale, lucenti e preziosi, mentre passeggiate felici tra i tavoli dei vostri invitati, tra centritavola altissimi e composizioni floreali imponenti.

L’Excelsior al Lido

Se invece siete alla ricerca di una location luminosa, preziosa e unica, quella che fa per voi è l’Excelsior al Lido di Venezia: già vi vedo immersi in un matrimonio total white, con cerimonia simbolica a due passi dal mare.

Il meglio di Venezia, con la possibilità di fare due foto in spiaggia: la luce che splende alta nel cielo si riflette sul vostro matrimonio bianco e delicato, dove tutti gli ospiti restano abbagliati da tale bellezza. Non è il massimo?

Il Boscolo Autograph

Il Boscolo Autograph a Venezia, infine, è perfetto se desiderate sposarvi nel cuore di Venezia ma non volete rinunciare a un bel giardino: quello del Boscolo è uno storico spazio verde, è un imponente giardino settecentesco, rarissimo in una città come Venezia.

A me piacerebbe molto l’idea di ambientare qui anche una cerimonia simbolica, con arco floreale che riprenda la vostra palette cromatica, tra il verde tipico della natura e il rosa dei fiori, magari dando spazio a quella sfumatura romantica tipica delle peonie.

Avete bisogno di aiuto? Scrivetemi

Come vi chiamate?

Qual è la vostra email?

Come posso aiutarvi?

Elisabetta Bilei Wedding Planner