Open/Close Menu
Elisabetta, Wedding Planner a Padova, Venezia, Treviso e ovunque

Matrimonio pranzo e cena, avvertenze d’uso

matrimonio all day long

Perché un matrimonio con ricevimento a pranzo e festa serale dovrebbe essere diverso da un matrimonio pomeridiano/serale?

Ci sono almeno tre fattori da tenere in considerazione (e li vedremo a breve), ma quello che mi preme anticiparvi è che non esiste una scelta giusta e una sbagliata. È una questione di modo d’essere, di come immaginate quel giorno, delle persone che volete accanto e di come volete sviluppare la vostra festa.

Detto questo, andiamo sul concreto.

 

Cosa riservare per gli invitati serali?

Se organizzate un matrimonio al mattino che si prolunga fino a dopo cena, lo fate per invitare quella cerchia di conoscenti che vi sembra eccessivo avere a pranzo, ma che vorreste comunque fossero presenti. L’orario in cui li invitate è fondamentale e garantirà o meno il successo della vostra proposta.

Se infatti pensate di farli arrivare alle 20, dovete pensare a qualcosa di più sostanzioso che la torta nuziale da mangiare insieme. Ci vuole un buffet che permetta loro, in qualche modo, di cenare e poi di arrivare al taglio della torta.

Il mio consiglio è: mettetevi nei panni dei vostri invitati, anche di quelli serali, e non fateli mai sentire di serie B. Non date la loro presenza per scontata e risparmiate le energie per dedicarvi a loro nella parte serale.

 

Bomboniere e buone maniere

Se avete scelto delle bomboniere differenziate, fate in modo di consegnare quelle del pranzo prima dell’arrivo degli ospiti della sera.

Agli ospiti della sera, magari vicino alla confettata, dedicate uno spazio ben allestito e organizzato, e riponete là le bomboniere più piccole che avete pensato per loro.

Se invece avete scelto per tutti di fare lo stesso cadeau gli invitati del ricevimento, siano essi a pranzo o a cena, potete consegnare in modo indistinto le bomboniere, di solito ai saluti finali.

Il mio consiglio è: abbiate cura anche di questo spazio per gli invitati serali. Non preparate un tavolo enorme per due sacchettini: se prima erano messe lì le bomboniere degli invitati a pranzo, organizzatevi con un supporto più ridotto perché non sembri che nel tavolo delle bomboniere manchi qualcosa (ovvero quelle che avete consegnato prima).

 

Scegliete con il cuore

Quando compilate la lista degli invitati, scegliete bene chi invitare solo alla cerimonia, chi a pranzo e chi al ricevimento serale. Facilmente, chi verrà al ricevimento serale non verrà anche alla cerimonia, ancora di più se viene da lontano. Quindi, consegnate gli inviti in modo ragionato e, anche alla festa, cercate di bilanciare le esigenze “politiche” (classico esempio: i colleghi di lavoro) con quelle affettive, per avere accanto a voi persone alle quali davvero tenete. Piuttosto, giocatevi la carta brunch informale per il giorno dopo, se proprio dovete trovare uno spazio per alcune persone che diversamente non sapete come collocare. 

Il mio consiglio è: fatta la lista delle persone, per quelle su cui siete indecisi fate una valutazione personale, anche in base al periodo che stanno vivendo (se sono neogenitori, sarà difficile che vengano con il bambino alle 22. Ma se volete che ci siano e per voi è importante, consegnate loro la partecipazione a mano e ditegli che vengano a divertirsi se possono organizzarsi diversamente con il bebè, o che scelgano liberamente se partecipare alla cerimonia, perché capite le loro esigenze).

 

The following two tabs change content below.
Mi chiamo Elisabetta e sono un'organizzatrice di matrimoni su misura: affianco gli sposi nella costruzione del percorso che li porterà al giorno delle nozze, con originalità e affidabilità. Sono curiosa e sorridente, ho sempre con me un quaderno e tante idee.
© 2018 Un giorno su misura - P.IVA 04859620280 - Credits: Web Design di Studio Madesign e fotografie di Officine BiancospinoPrivacy PolicyCookie Policy