Cosa c'entra Pinterest con il budget del mio matrimonio? - Un giorno su misura
Open/Close Menu
Wedding Planner a Padova, Venezia, Treviso e ovunque

Cosa c’entra Pinterest con il budget del mio matrimonio?

C’entra molto più di quanto pensi: andiamo per gradi. Il budget è spesso uno dei tasti dolenti del matrimonio, perché (e lo capisco bene) le persone non hanno idea (spesso) di quanto possa essere l’investimento a loro richiesto.

Esiste solo un modo per ridurre fortemente il budget di un matrimonio, senza impattare sulla qualità: ridurre il numero di invitati. Più persone avete al vostro fianco, più capiente dovrà essere la location in caso di piano A e piano B, più composizioni andranno realizzate per i centrotavola, più cibo dovrà essere servito.

Ok, detto questo, è chiaro che sposarsi in un castello e in una location rustica potrebbe non avere lo stesso impatto sul budget. Dico potrebbe perché se volete investire anche la location rustica può avere investimenti interessanti e creare scenografie incredibili, ma anche perché dipenderà dalla logistica del vostro matrimonio.

La location crea aspettative e nel caso di un castello o di una villa veneta affrescata questo impatta nelle scelte conseguenti che siete chiamati a fare. In più, location più importanti hanno spesso una logistica più complessa (prendi un palazzo a Venezia e chiediti quanto possa essere complesso gestire le movimentazioni di merci e persone, all’interno del palazzo stesso oltre che per l’arrivo degli approvvigionamenti).

A questo aggiungici che Pinterest spesso ti porta a sognare (ed è giusto che tu abbia questa fase, quella del sogno), e che la scena più temuta dai fornitori è quando si arriva con foto di ispirazioni da 15.000 euro e il budget è di 1.500 euro.

Ok, detto tutto questo, come se ne esce più o meno indenni a questa fase così impegnativa?

  • qual é la vostra capacità di spesa? Perché il budget dipende dallo stile che volete avere, il tipo di fornitori da coinvolgere, dalla logistica e dal numero di ospiti, ma la vostra capacità di spesa per l’evento dovresti provare a stimarla. E poi tieni un 15% di extra-budget, che soprattutto in anni (il 2022 lo è) in cui tutti i costi di materie prime sono aumentati, ti servirà.
  • a cosa non potete rinunciare? Il focus è sul cibo, sulla festa, sugli allestimenti? Puoi rispondere a questa domanda dicendo che tutto è prioritario, ma il focus sposta il budget, quindi valuta dove vuoi investire di più e dove ottimizzare (ottimizzare non vuol dire vado dall’amico dell’amico, che è sempre una pessima idea, ma trovare un buon rapporto qualità prezzo, e questo ci porta subito al terzo punto).
  • con quale preavviso mi sto muovendo? Per avere una rosa di fornitori più ampia e fare più valutazioni bisogna muoversi in anticipo, oppure avere buona flessibilità e capacità di adattamento (potete sposarvi in aprile o in ottobre inoltrato, oppure di giovedì. Se oggi vuoi un sabato di settembre, pensa al 2023).
  • Pinterest può essere addomesticato: la fase di sogno è fondamentale, poi per tradurlo in realtà è necessario lavorarci un po’ su, scremare e razionalizzare, usarlo per prendere il meglio delle ispirazioni e farle diventare tue alleate.

E tu, come stai lavorando per mettere d’accordo l’emozione e il portafogli?

The following two tabs change content below.
Mi chiamo Elisabetta e sono un'organizzatrice di matrimoni su misura: affianco gli sposi nella costruzione del percorso che li porterà al giorno delle nozze, con originalità e affidabilità. Sono curiosa e sorridente, ho sempre con me un quaderno e tante idee.
© 2021 Un giorno su misura - P.IVA 04859620280 - Credits: Web Design di Studio Madesign e fotografie di Officine BiancospinoPrivacy PolicyCookie Policy