Pinterest per il tuo matrimonio: come usarlo bene e in modo utile - Un giorno su misura
Open/Close Menu
Wedding Planner a Padova, Venezia, Treviso e ovunque

Pinterest per il tuo matrimonio: come usarlo bene e in modo utile

Scrivo Pinterest ma potrei dire Instagram e in generale tutto quello che è ispirazione visiva: andare da un fornitore con una visione di cosa ti piace e cosa no è molto utile, aiuta a iniziare a fare delle valutazioni e scremare cosa può essere più o meno nelle vostre corde.

Salvare ispirazioni in modo selvaggio ha i suoi lati positivi e negativi: può farti immergere in idee creative e regalarti nuovi stimoli, ma anche portarti fuori strada, e alla fine confonderti. Come gestire quindi questa fase creativa affinché sia davvero utile?

Ti racconto come ho imparato io stessa ad addomesticare la sindrome da Pinterestmania, con i miei sposi ma anche per i miei progetti personali:

  • step 1, organizzo la board segreta in sottocartelle tematiche. Nel caso degli sposi, la location, la mise en place, il lato floreale, il coordinato grafico… così intanto le ispirazioni possono essere salvate incasellandole in specifiche cartelle.
  • step 2, lascio loro spazio ai salvataggi. Quello che a loro piace, quello che li ispira e che sentono affine al loro stile: non do loro regole o limiti, avremmo poi tempo di affinare il tutto. Io intanto seguo e monitoro i loro aggiornamenti, per poter eventualmente fare domande strategiche se vedo che ci sono direzioni molto diverse tra loro.
  • step 3: prendo in mano le loro ispirazioni e le trasformo in una direzione. Quindi, è lì che andiamo a dare carattere e personalità al loro matrimonio. Ci confrontiamo sulle proposte e capiamo se l’idea è coincidente ai loro desideri, come possiamo migliorarla e renderla adatta a loro, cucita come un mantello su di loro. Solo quando abbiamo preso con convinzione una strada so cosa possiamo eliminare da quella bacheca Pinterest e che tipo di ispirazioni possiamo condividere con tutti i fornitori si occupano di design dell’evento, perché entrino insieme a noi nella sua creazione.

È una pratica che puoi applicare tu, se stai organizzando il tuo matrimonio in autonomia e ti rendi conto che passi su Pinterest più di quanto dovuto, e soprattutto uscendone più confusa che mai. Perché il rischio più grande è di portare questa confusione addosso ai fornitori con cui vai a parlare, dando loro input errati.

Prenditi il tuo tempo di spaziare, analizzare le ispirazioni e poi chiederti cosa ti piace e cosa ti sembra adatto per il tuo matrimonio (ci sono cose che puoi trovare bellissime ma lontane dalla tua idea per le nozze o che ti sembrano eccessivamente impegnative per il tuo budget, già iniziare a distinguere le due cose è un passo molto importante).

Conosco già la prossima obiezione: ma io non so quanto costa il mio matrimonio! E se ti dicessi che sarà proprio questo l’argomento del prossimo post del blog?

ps: nota sulla foto che ho inserito a questo post del blog. Non è causale, perché come dicevo ad una coppia con cui ero in call ieri, abbiamo fatto più che definire una palette cromatica: abbiamo lavorato sul tipo di mood e di sensazioni e di colori che volevamo abbracciare. C’erano dei colori di riferimento, ovviamente, ma l’idea era di abbracciare più sfumature, nuance, per portare con noi il calore dell’autunno. Devo dire che ha funzionato.

The following two tabs change content below.
Mi chiamo Elisabetta e sono un'organizzatrice di matrimoni su misura: affianco gli sposi nella costruzione del percorso che li porterà al giorno delle nozze, con originalità e affidabilità. Sono curiosa e sorridente, ho sempre con me un quaderno e tante idee.
© 2021 Un giorno su misura - P.IVA 04859620280 - Credits: Web Design di Studio Madesign e fotografie di Officine BiancospinoPrivacy PolicyCookie Policy