Open/Close Menu
Wedding Planner a Padova, Venezia, Treviso e ovunque

Scegli che tipo di wedding planner vuoi essere

corso on-line diventare wedding planner

Diventare una wedding planner è un sogno che molte ragazze mi raccontano di portare con loro, di sentire come inclinazione personale. Ma come si fa a passare dal sogno alla realtà? C’è spesso un passaggio intermedio che sento latente in molti casi: il sogno, per diventare concreto, deve prima diventare un obiettivo.

Per diventare un obiettivo deve essere più definito, iniziare a prendere forma, trasformarsi in piccoli step da mettere in un calendario e darsi delle tempistiche realistiche. Solo così un sogno può prendere davvero la strada della vita.

Questa strada, però, è diversa per ognuna, ed è importante che ogni persona sappia riconoscerla e valorizzarla. Perché il mio modo di essere wedding planner è profondamente diverso da quello di molte altre persone che fanno il mio stesso lavoro: divergiamo per tipo di clienti con cui vogliamo lavorare, progetti a cui aspiriamo, ma anche modus operandi e scelte strategiche.

Il punto è che se di tutto ciò si è consapevole, questo diventa un modello di business che viene scelto e sottoscritto, dove le caratteristiche della persona inevitabilmente impattano nel tipo di lavoro che si sceglie di fare ma soprattutto nel modo in cui si sceglie di portarlo avanti. Se tutto ciò non è guidato dalla consapevolezza, si rischia di finire in un’accozzaglia di contraddizioni: in un contesto del genere, appena una collega ha un’idea interessante o porta avanti un nuovo progetto la facilità di copiare o di farsi influenzare nel realizzare progetti simili è dietro l’angolo.

E questo penalizza soprattutto la professionista che manca di visione e consapevolezza, perché rischia di non far brillare la stella della propria unicità. Infine, il pericolo è quello di vivere nel costante paragone (anche di prezzi) delle altre, in una pericolosa guerra al ribasso.

Trovare la propria strada, il proprio modo di lavorare e di portare avanti questo lavoro è un passo fondamentale per mettere la propria unica impronta in questo mondo. C’è spazio per tutte, secondo me, se tutte sono in grado di trovare e far emergere il proprio valore aggiunto.

La scorsa settimana nella Elisabetta Bilei School abbiamo partecipato alla call di Paola Nosari (grazie Paola!) sul suo modulo dedicato al money mindset e al business plan. Cose toste, ma trattate con grande delicatezza: le ragazze sono state partecipative, curiose e ricettive, e i loro commenti sono grande fonte di soddisfazione. Porto con me la responsabilità di dare loro un percorso entusiasmante, stimolante e ricco di spunti, cogliendo riferimenti per i prossimi moduli e anche per il prossimo anno scolastico.

The following two tabs change content below.
Avatar
Mi chiamo Elisabetta e sono un'organizzatrice di matrimoni su misura: affianco gli sposi nella costruzione del percorso che li porterà al giorno delle nozze, con originalità e affidabilità. Sono curiosa e sorridente, ho sempre con me un quaderno e tante idee.
© 2018 Un giorno su misura - P.IVA 04859620280 - Credits: Web Design di Studio Madesign e fotografie di Officine BiancospinoPrivacy PolicyCookie Policy